LEZIONI ALL’APERTO PER CONOSCERE LA FAUNA ACQUATICA

Approfittando di una bella giornata primaverile e grazie alla disponibilità della scuola primaria “Madre Teresa di Calcutta” di Montelupone, nel maceratese, è stata effettuata un’uscita didattica presso una zona umida artificiale in contrada Molino. Finalizzata alla conoscenza della fauna selvatica che vive in questi luoghi scelti per nidificare o semplicemente per sostarvi, in attesa di raggiungere il Nord Europa. La visita guidata è avvenuta alla presenza della coordinatrice regionale delle cacciatrici Federcaccia, Fabiola Bruzzesi – responsabile del “progetto scuola” – e del presidente della Fidc Macerata, Galassi, nonché coordinatore delle guardie giurate venatorie volontarie.

I bambini partecipanti si sono entusiasmati nel vedere alcuni esemplari di garzetta, cormorano e germano reale. Proprio nel lago di questa zona umida sono stati collocati dai federcacciatori alcuni nidi artificiali per facilitare la nidificazione delle specie di avifauna, preservandole così dalla predazione da parte di volpi e corvidi. È stato inoltre spiegato alla scolaresca come si svolge il lavoro di manutenzione che consente di far trovare un habitat idoneo alla sosta della fauna acquatica. Con la promessa di approfondire ancora meglio l’argomento, si è fissato un evento in un’altra zona umida del territorio nella prossima primavera (aprile-maggio), sperando nell’occasione di poter vedere altre specie come le marzaiole, i combattenti, i cavalieri d’Italia, i piro-piro.


L’uscita didattica, resa possibile grazie alla disponibilità della scuola primaria “Madre Teresa di Calcutta” di Montelupone, nel maceratese, si è tenuta presso una zona umida artificiale in contrada Molino.


 

Condividi l'articolo su:

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.