MONITORAGGIO NAZIONALE DEL LUPO – LA PAROLA AGLI ESPERTI – VIDEO

Bastano pochi minuti, se non addirittura un minuto per Paola Aragno, esperta dell’Istituto superiore per la protezione e la ricerca ambientale, per illustrare da chi è formata la rete appenninica che si è trovata a collaborare ex novo nella prima “salve” del Monitoraggio nazionale del lupo. In primis tra gli Enti territoriali le Regioni e i Parchi nazionali. Un contributo rilevante alla realizzazione del Progetto è arrivato anche dai Carabinieri forestali che hanno attivato nell’occasione più di 500 reparti presenti sul territorio.


Ringraziamenti: Ispra Foto di Daniela Genta


Condividi l'articolo su: