ALLA GUIDA DEL CNCN ORA C’È MAURIZIO ZIPPONI

Il Comitato nazionale caccia e natura (Cncn) ha in questi giorni un nuovo “timoniere”: è stato infatti nominato alla sua presidenza per il prossimo biennio Maurizio Zipponi, che ricopre anche i vertici di Fondazione Una (uomo natura ambiente).

Tra le priorità che intende perseguire durante il suo mandato, il tema della sostenibilità “da sviluppare attraverso azioni progettuali, istituzionali e scientifiche che, anche il con coinvolgimento di figure di provata esperienza e professionalità politica e istituzionale, consentano all’intero settore di fare nei prossimi anni un ulteriore scatto green”.

Con le finalità, pertanto, di rafforzare il rapporto tra il mondo della caccia e il territorio, verranno sviluppati progetti in favore della tutela delle risorse e degli equilibri naturali e rafforzate partnership con gli altri attori del territorio, le istituzioni, le organizzazioni ambientaliste, agricole e le associazioni venatorie riconosciute, anche attraverso l’importante lavoro di mediazione della Cabina di regia del mondo venatorio.

Cncn, lo ricordiamo, è uno dei soci fondatori di Fondazione Una e ha preso parte attivamente al gruppo di lavoro per la stesura di 5 progetti per la realizzazione di una “Nuova filiera ambientale e territoriale”, lavoro che ha portato poi nel 2015 alla costituzione della Fondazione stessa. L’incarico ricoperto da Zipponi andrà quindi ad intensificare le sinergie tra questi due enti, che hanno una visione convergente sul futuro del mondo venatorio e sugli obiettivi di salvaguardia della biodiversità.


L’Assemblea del Comitato nazionale caccia e natura, lo scorso 10 giugno 2021, ha nominato al suo vertice per i prossimi 2 anni Maurizio Zipponi, già presidente di Fondazione Una.


Condividi l'articolo su: