CIOCCA: “LA LIGURIA È CERTAMENTE IN GENERALE UNA REGIONE MOLTO ROSA”

Non ha dubbi o esitazioni di sorta il vice delegato della Fitav Liguria, Francesco Ciocca, nel definire la sua regione caratterizzata da ragguardevole “quota rosa” in ruoli come ad esempio la presidenza di impianti tiravolistici o in qualità di direttrici di tiro…

Sul fronte delle Associazioni, è incoraggiante che tutti i Sodalizi della Liguria, 10 per la precisione, che erano affiliati nel 2020 siano ancora in attività ed abbiano effettuato di nuovo l’affiliazione regolarmente per tutto il 2021. È fuori discussione che questo sia avvenuto perché la Fitav è intervenuta immediatamente un anno fa, nel periodo più critico della pandemia, con un contributo che è stato determinante per la loro sopravvivenza. Oltre al sostegno materiale che, seppur non cospicuo, è stato tuttavia utilissimo, il contributo ha soprattutto persuaso i dirigenti delle Associazioni della vicinanza della Federazione alle loro esigenze e alle loro necessità. C’è senz’altro qualche disparità nella distribuzione dei praticanti su di un territorio, come quello della Liguria, che è impossibile non definire difficile: come Savona, anche Genova e Imperia dispongono di un bel bacino di tesserati; certamente un po’ meno la provincia di La Spezia. D’altronde, la presenza di qualche impianto in più in ogni provincia favorirebbe la crescita dei tesserati. È un po’ quello che avviene con il Settore Giovanile: disponiamo attualmente di una quindicina di ragazze e ragazzi in attività, ma se avessimo qualche istruttore in più in attività sul territorio, sicuramente anche il numero dei giovani aumenterebbe sensibilmente. Se c’è una regione che ha interpretato alla lettera la sollecitazione del presidente Rossi di estendere la presenza femminile nei nostri ranghi, ebbene quella è certamente proprio la nostra Liguria. Michela Vullo è la nostra vice delegata ed è una scelta che ho formulato con grande convinzione. Michela è una persona che, pur rimanendo dietro le quinte, in questi ultimi anni ha seguito in maniera ravvicinatissima, da grande appassionata, le sorti del tiravolismo ligure, seguendo dappertutto il marito Calogero Sansone, che è uno dei più brillanti esponenti del para trap italiano. Ma la Liguria è certamente in generale una regione molto rosa: Daniela Cossentino è presidente del Tav Veilino di Genova e il capoluogo regionale ha anche una delegata provinciale: Danila Causi, che è una stimata direttrice di tiro. Penso inoltre a Marta Rossi, che svolge il ruolo di presidente del Tav Montoggio e a mia figlia Francesca, che è social media manager del Comitato. La Liguria del tiro a volo non è dunque una grande realtà in termini di numeri, ma abbiamo raccolto con tempestività le istanze importanti del nostro mondo e ci apprestiamo a guardare al futuro con la precisa volontà di crescere”.


Tratto da “La voce delle Regioni”, di Massimiliano Naldoni, Caccia & Tiro 12/2021-01/2022.


Francesco Ciocca: “Se avessimo qualche istruttore in più in attività sul territorio, sicuramente anche il numero dei giovani aumenterebbe sensibilmente”.

Condividi l'articolo su:

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.