OTTICHE “& AFFINI” PER NON PERDERE DI VISTA NESSUN DETTAGLIO

Nel campo della ricerca e sviluppo per quanto riguarda visori notturni e telemetri la Pulsar (distribuita da Adinolfi) è spesso avanti rispetto alla concorrenza. Nel 2022 ha presentato allo Shot Show di Las Vegas il mirino a visione termica Talion Xq38, è il primo della famiglia e avrà uno sviluppo futuro ed è più compatto del cugino Thermion. Si tratta di un prodotto dal prezzo accessibile che, grazie alla tecnologia, ha aumentato le performance rispetto ad altri prodotti. La lente focale ha un tempo di apertura di fuoco 1.0, la batteria dura 7 ore, si connette con lo smartphone attraverso un’applicazione ed è fornito con l’attacco a Pivit con guida Weaver.

Ecco il Nighthunter H35 di Steiner: è il nuovo visore distribuito dalla Fabbrica d’Armi Pietro Beretta che, grazie al sensore di livello avanzato, al display ad altissima definizione e al software garantisce maneggevolezza e affidabilità. Con questo prodotto l’identificazione alle lunghe distanze è più semplice. Lunghezza focale 35 mm F1.0, il tutto in un peso contenuto (meno di 700 grammi), la memoria è di 16 giga e in virtù dell’App Steiner Connect potete condividere le vostre esperienze sul vostro smartphone.

Contessa ha portato il suo nuovo attacco per ottiche Magic RD: è autocentrante, costruito per bindelle ventilate e per incastrarsi al meglio nella canna. Sistema brevettato, con possibilità di montare il punto rosso. Sempre nello stesso stand, ci hanno mostrato l’attacco monolitico per Cantilever a sgancio rapido, per piattaforme Ar e disponibile con diametro di 30 e di 34 mm. La zona che va a mordere il Picatinny è in acciaio e presenta una tecnologia elevatissima che permette la perfetta ripetibilità fra uno sgancio e l’altro.

Nello spazio dedicato a Leica, Francesco Corrà ci ha mostrato il Calonox Sight, visore termico che, grazie al software dedicato, ricrea e migliora l’immagine in chiave digitale con qualità e ricchezza di dettagli, soprattutto per quanto riguarda gli elementi freddi dell’ambiente. Attraverso il sensore e il software, la qualità dell’immagine risulta pari a quella di uno strumento di osservazione tradizionale, assicurata dalla funzione di raddoppiamento dello schermo e dell’ingrandimento ottico 2x.

Quest’anno anche la ditta piemontese Paganini si è buttata nel campo dei visori termici e lo ha fatto con la linea Night Pearl che si presenta in 3 serie: Marten, che è la novità del 2022, un cannocchiale “classico” con tubo da 30 mm. Adatto a tutti i tipi di caccia, con ingrandimenti da 1,4 a 3,2. Oracle, ideale per le lunghe distanze, si monta su slitta tipo Picatinny. Infine c’è il Fox 35: fornito di telemetro incorporato, si monta su slitta tipo Picatinny. Night Pearl è una giovane ditta ceca specializzata nel settore dei cannocchiali, dei monoculari e nei telemetri utilizzabili sia di giorno sia di notte perché rilevano la differenza di temperatura.


Tratto da “Speciale Eos”, di Daniele Ubaldi, Caccia & Tiro 06/2022.


Da Leica il Calonox Sight, visore termico che, grazie al software dedicato, ricrea e migliora l’immagine in chiave digitale con qualità e ricchezza di dettagli.


Condividi l'articolo su: