ERICA SESSA: “LA PASSIONE PER IL TIRO A VOLO ME L’HA TRASMESSA MIO PADRE”

Ha solo 23 anni Erica Sessa ma il suo percorso nella specialità regina – la fossa olimpica – si può dire sia ormai da tempo molto ben rodato. Comincia infatti a calcare le pedane della Campania – è nata e risiede a Cava de’ Tirreni (Sa)appena tredicenne, spinta dalla passione del padre per il tiro a volo. “All’inizio ero un po’ distaccata. Mi piaceva osservare, ma poi ho cominciato a sparare qualche piattello ed è stato subito amore. Da quel momento non ho più smesso. Faccio parte del Gruppo Sportivo delle Fiamme Oro. Le prime grandi vittorie? Nel 2017 ho vinto la Coppa del mondo Junior a Porpetto e l’oro nel mixed team alla World Cup di Sydney.

Nel 2018 oro individuale al Mondiale Junior e nel mixed team in Corea. E un altro oro è arrivato dall’Europeo Junior in Austria. Nell’anno appena trascorso, invece, ho conquistato un oro alla Green Cup di Umbriaverde, un secondo posto al Gran Premio Fitav di Acquaviva, una terza piazza al Campionato italiano di mixed team e per un piattello sono rimasta fuori dalla finale durante la Coppa del mondo in Croazia”.


Le prime grandi vittorie dell’azzurra Erica Sessa sono databili al 2017, quando conquistò un oro nella Coppa del mondo Junior a Porpetto e nel mixed team durante la tappa del circuito a Sydney.


Condividi l'articolo su:

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.